Alessandro Traina

Alessandro Traina (1957) | Web

Alessandro Traina, nasce a San Vincenzo (LI) nel 1957 ma è milanese di adozione.
Frequenta la facoltà di Architettura che lascia però dopo qualche anno per dedicarsi all’arte.
Attratto dal razionalismo e dal movimento costruttivista inizia a esporre nel 1986 con una prima produzione pittorica e nel 1987 tiene a Milano la sua prima personale.
Nel 1989 è invitato al Premio Saatchi & Saatchi al Palazzo delle Stelline a Milano.
Negli anni Novanta il suo lavoro diventa sempre più essenziale e trova in breve tempo la sua espressione migliore nella scultura. Seguono mostre al Palazzo della Triennale a Milano, a San Pietro in Atrio a Como, al Castello di Sartirana nella rassegna “Giovane Arte Contemporanea” e alla Galleria Civica di Gallarate.
Espone in importanti personali, oltre che a Milano anche a Bologna, Torino, Trieste, Verona e Roma e qui è notato da Achille Bonito Oliva che lo invita ad una rassegna di scultura internazionale all’aperto nell’ambito del Festival dei Due Mondi di Spoleto.
Ha anche un’intensa attività sia in Germania che in Francia dove espone più volte a Parigi.
Il lavoro inizia a svilupparsi a cicli e viene presentato in diverse gallerie di Milano.
Nel 1994 è presente al Castello di Rivara nella rassegna “Equinozio d’Autunno”, al Museo Sant’Agostino di Genova, all’Auditorium San Fedele di Palazzolo e al Chiostro S.Agostino di Pietrasanta.
Espone poi in personali a Bergamo e a Udine, e qui è invitato alla Galleria di Arte Moderna nella mostra “Nuove Contaminazioni” curata da Enrico Crispolti.
Negli anni Duemila espone al Museo Civico di Albisola, alla Villa Borromeo di Senago, al Palazzo Calabresi di Viterbo, al Palazzo Prinetti di Merate, alla Villa Borbone di Viareggio e al Collegio Cairoli di Pavia.
Nel 2005 realizza una scultura in permanenza per l’arredo urbano del comune di Viadana (MN).
Tiene personali a Milano, Varese, Como e seguono anche esposizioni nel Museo di Palazzo Poggi dell’Università di Bologna, nel Museo Civico Parisi Valle di Maccagno, nello Spazio Cesare da Sesto a Sesto Calende e nella Galleria di Arte Moderna di Udine.
Nel 2012 è invitato dalla Fondazione Zappettini di Chiavari a partecipare alla rassegna “Astratta DUE”.

Personali recenti ad Alessandria nel 2013 e a Seregno nel 2014.

Hanno presentato il suo lavoro tra gli altri: R. Borghi, M. Campitelli, L. Caramel, L. Cavadini, C. Cerritelli, E. Di Raddo, R. Ferrario, M. Galbiati, M. Gandini, L. Giudici, C. Guidi, A. Locatelli, A. Madesani, M. Meneguzzo, E. Pontiggia, A. Rigoni, C. Rizzi, F. Tedeschi.

Le sue opere sono presenti in collezioni pubbliche quali: Fondazione Sartirana Arte, Castello di Sartirana Lomellina (PV) – Saatchi & Saatchi Advertisement, Milano – Fondazione Ursula Blickle, Kraichtal (D) – Galleria d’Arte Moderna, Gallarate (VA) – Museion, Bolzano – Museo MONA, Detroit (USA) – Museo della Carta, Pescia (PT) – Museo di Palazzo Poggi, Università di Bologna – Civico Museo Parisi Valle, Maccagno (VA) – Cesare da Sesto, Sesto Calende (VA) – MAPP Museo d’Arte Paolo Pini, Milano – Galleria d’Arte Moderna, Udine – Fondazione Zappetini, Chiavari (GE) – Museo della Città di Nova Milanese (MI)